Lecture: Lingua romena – una lingua neolatina:
"Si dice rumeno o romeno?"

21 February 2019 | 18:00 - 19:15

JRC Club House


Conferenza con

Violeta Popescu

Coordinatrice Centro Culturale Italo-Romeno, Milano e responsabile casa editrice Rediviva.
Link Curriculum Vitae

  • Date: 21 February 2019
  • Time: 18:00 - 19:15
  • Venue: JRC Club House

21 Febbraio – Giornata internazionale della Lingua Madre

Lingua romena – una lingua neolatina: "Si dice rumeno o romeno?

Le lingue madri sono gli strumenti più potenti per la conservazione e lo sviluppo del patrimonio mondiale materiale e immateriale. Circa 28 milioni di persone parlano romeno, di cui 18 milioni di persone si trovano in Romania. Le statistiche mostrano che la prima parola pronunciata dalla maggior parte dei romeni è "madre-mama". Il primo testo conosciuto prodotto in romeno risale al XVI secolo, esattamente al 1521;

Incontro con la casa editrice Rediviva - la prima casa editrice romeno-italiana in Italia fondata nel 2012. Progetto per far conoscere la cultura romena in Italia, gli scambi culturali italo – romeni e la presenza degli autori romeni in Italia.

ARGOMENTI

  1. PAROLE DI CASA. PAROLE DI SCUOLA. - La trasmissione della lingua. Bilinguismo e identità
  2. Se parli a un uomo nella lingua che comprende, arriverai alla sua testa. Se gli parli nella sua lingua madre, arriverai al suo cuore. Nelson Mandela. L’esperienza migratoria porta una persona a confrontarsi con il difficile compito di conservare il nucleo profondo della propria identità a contatto con una realtà culturale, linguistica ed affettiva differente.

    I Libri bilingui – opportunità di conservare una lingua; una richezza interculturale

    Il villaggio senza madri – Satul fara mamici – Ingrid Coman

    Badante per sempre – Badante pentru totdeauna – Ingrid Coman

    Il sangue e il grano. Ultimi anni di vita di Van Gogh – Sangele si graul. Ultimii ani de viata lui Van Gogh di Carlo D'urso.

    I confini del cuore – Frontierele inimii – Lilian v. Kertay

  3. LA LINGUA MADRE – PATRIMONIO DI VALORI; Identità CULTURALE E STORICA
  4. La lingua come l'identità è un mondo in continua evoluzione. Storia della Romania ancora una grande sconosciuta: I romeni sono l'unico popolo che ha conservato nel suo nome il ricordo di Roma – romeni.

    La legenda di Dracula- Transilvania.

    Libri di storia: Storia della Transilvania, Di Ioan Aurel Pop e Ioan Bolovan, ed. Rediviva 2018. Per la prima volta tradotto in italiano un libro di riferimento per la regione Transilvania. Di tanto in tanto in certi ambienti europei, compare il nome della Transilvania, familiare per alcuni, ma esotico per i più. Di norma, questo nome è associato a Dracula, il sanguinario vampiro che ha terrorizzato il mondo, più nel 1900 che nel XV secolo quando visse il principe romeno Vlad III il Drăgulea, poi noto come Dracula. In altre epoche, la Transilvania si configura nella mente della gente come un luogo idilliaco in cui l’ambiente naturale è ben conservato...ma la storia della Transilvania e molto di più...

  5. IL BINOMIO LINGUA MADRE- MEMORIA. LA MEMORIA UN TEMA LETTERARIO
  6. Libri: Tra oblio e memoria di Micaela Ghitescu, ed. Rediviva 2014

    Le catacombe della Romania. Testimonianze dalle carceri comuniste 1945-1964, ed. Rediviva 2014

    Diario della felicità, di Nicu Steinhardt